ABC – omaggio a Bertolt Brecht

Immagini, parole e riflessioni

testata

legge.

lavoratrici e lavoratori, buonanotte!­­­­­­

ANCHE SE VERI

 I lavoratori possono, per concessione
della Suprema Corte, esprimere giudizi
e comportamenti diretti a tutelare
le loro “condizioni di vita e di lavoro”.
 
Ma devono “astenersi, in assenza di adeguate
ragioni, dalla diffusione di notizie e di giudizi
pregiudizievoli dell’esercizio dell’impresa”,
anche se notizie e giudizi sono veri.
                                                  [Gianfranco Ciabatti]

————————————

 

RENZI1

essere il peggio politicante mestatore.

 

Essere il peggio, la cosa più bassa, più infamata fa pur sempre
sperare, e non temere un peggio che non c’è. Al cambiamento doloroso
non deve nulla più questo rottame. Oh mondo, mondo, mondo!
Non fosse pei tuoi strani cambiamenti che ti rendono odioso.
Io non ho una strada da vedere, e perciò gli occhi non mi servon più;
quando li avevo sono incespicato. I mezzi che abbiamo ci sembra
che ci diano sicurezza, ma è la loro mancanza che ci giova.
… e potrò stare peggio di così. Perché al peggio non siamo ancora giunti.
L’altra notte ho visto un disgraziato,e m’ha fatto pensar che verme è l’uomo.
È un malanno dei tempi che i matti debbano guidare i ciechi.
Fa’ quello che t’ho detto; o, piuttosto, fa’ quello che ti piace.
Senz’occhi in fronte e senza soldi in tasca.
 
Vedi come va il mondo! E il poveretto fuggir spaventato.
È lì che avresti ben raffigurato il grande emblema dell’autorità:
un cane in carica cui si obbedisce. Tu, canaglia di falso sagrestano,
ferma quella tua mano sanguinaria. Perché sei tu che bruci dalla voglia.. L’usuraio che manda sulla forca l’imbroglioncello! I vizi capitali s’appalesano bene a tutti gli occhi se vestiti di stracci sbrindellati; le belle acconciature
e le pellicce li nascondono all’occhio più indagante. Metti al peccato
una pàtina d’oro, e la lancia possente della legge ti si spezza
miseramente in mano; chiudi il peccato in un mucchio di stracci, e sarà sufficiente per trafiggerlo una pagliuzza in mano a un pigmeo.
Nessuno è reprobo, nessuno dico, nessuno:
garantisco io per loro. Credi a me, amico, che ho io i mezzi
per suggellar le labbra ai moralisti. Mettiti gli occhiali e fingi di vedere
ciò che non vedi, così come fanno certi politicanti mestatori.
 
                                                [da William Shakespeare, Re Lear, atto iv scene i, vi]

————————————

(era quello che ci mancava e  di cui avevamo bisogno)

BRAS

dattilografia: quattro giovani imparano l’arte di scrivere a macchina – [Manaus, Brasile 1902]

 

Dramma didattico

 Verso la fine del secondo millennio della nostra era è nata
la nostra ingenuità d’acciaio. Essa ha fatto la prova del possibile
senza farci dimenticare il non ancora raggiunto.
Ma il prezzo del pane non è diminuito,la miseria è aumentata
nelle nostre città e nessuno sa da molto tempo
che cosa sia un uomo. Così, mentre voi volavate, uno dei vostri simili
strisciava sulla terra, senza nulla di umano.
                                                                                          [Bertolt Brecht]

————————————

DIALOGO DI PROFUGHI (1941)

PALES

UNA GUERRA UMANA

 Gli stati moderni più nobili e più sensibili volevano
una guerra umana:
“fate la guerra, ma non contro la popolazione civile!”.
Oggi uno stato che vuole un granaio altrui si mette a proclamare
con santa indignazione che è costretto ad andare in quel luogo
perché lì ci sono proprietari disonesti, ciò che disonora
il genere umano.
Le ragioni più nobili che si dànno per le guerre sono bevute volentieri
proprio perché quelle vere sono troppo schifose.
Il dilemma è questo:
o si elimina la popolazione, o la guerra diventa impossibile.

                                                                                        [Bertolt Brecht]

————————————

————————————

le prime due condizioni dell’art.47 dell’ordinamento penitenziario dispongono che il “primo e più importante requisito per la concessione dell’affidamento sia la limitatezza della durata della pena detentiva inflitta, che non deve superare i tre anni”; per rendere possibile che in tre anni al massimo la prognosi di rieducabilità sia ragionevole per “prevedere che la misura alternativa contribuisca alla rieducazione del condannato

ABC1

IN TRANCE

delitto, inganno, trucco, imbroglio, vizio

 

 Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio
che non vivano della loro segretezza.
Portate alla luce del giorno questi segreti, descriveteli,
rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi
la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione
di per sé non è forse sufficiente, ma è l’unico mezzo
senza il quale falliscono tutti gli altri.
                                                                  [Joseph Pulitzer]

 

 ————————————-

marcello dell’utri

ABC2

 “mascalzone!”

 La stupidità è madre del crimine.
Ma i padri sono spesso geniali.
Non si pagano imposte sul crimine.
I criminali avanzano con uno striscione:
Non torturate le coscienze — Lasciatele dormire tranquille.
Non vogliate essere originali a tutti i costi.
Anche se già prima di voi altri hanno detto
di un autentico furfante: “Mascalzone!” – ripetetelo.
                                                                       [Stanisŀaw Leč]

 

——————————–

vagheggiare  di qualche fantasma nella nebbia

 ABC3

Un tempo aveva un cielo
fatto di vasti tesori di pensieri e di immagini;
rifugiatosi in cielo lo sguardo, anziché soffermarsi
sulla presenzialità di questo mondo, vi scivolava su
verso l’essenza divina, verso una presenza fuori del mondo.
L’occhio dello spirito dovette a forza venir rivolto al terreno;
e c’è voluto tempo assai prima di introdurre, nell’ottusità
e nello smarrimento in cui si trovava il senso dell’al di qua,
quella chiarezza che solo il sovraterreno possedeva,
prima di riconsacrare all’interessamento umano
quell’attenzione a ciò che è presente, che vien detta esperienza.

 

Ora sembra che ci sia bisogno del contrario; sembra che il senso
sia talmente abbarbicato ai valori terreni, da rendersi necessaria
altrettanta violenza a sollevarnelo. Lo spirito si mostra
così povero, che sembra impetrare, per un po’ di ristoro,
il magro sentimento del divino, simile al viandante
che nel deserto brama una sola goccia d acqua. Dalla facilità con cui
lo spirito si contenta, si può misurare la grandezza di ciò che ha perduto.
Chi cerca soltanto edificazione, chi pretende di avvolgere nella nebbia
la terrena varietà della sua determinata esistenza e del pensiero,
chi invoca l’indeterminato piacere di quella indeterminata divinità,
veda pure dove possa trovare tutto ciò; egli troverà facilmente
il mezzo di vagheggiare qualche fantasma e di farsene bello.
Ma la filosofia deve ben guardarsi dal voler produrre edificazione.

                                                [G.W.F. Hegel, Fenomenologia dello spirito]

—————-

Il “filosofo”Charlie Schrem (il giovane – nella foto) e il “re” Robert Faiella (l’anziano) sono i due … <creatori> dell’affare bitcoin — e sono stati arrestati insieme per truffa. Avevano concordato con Silk Road [sito per riciclare e <pulire> il denaro vero con il traffico di droga e altre sostanze illegali, prostituzione, ecc.] di trasferirvici bitcoin per stare nel giro con un equivalente di oltre un milione di dollari.

ABC4

 

affari truffaldini

 Effettivamente si tratta unicamente della convertibilità
delle cambiali in denaro. Ma queste cambiali rappresentano
un’estensione di gran lunga superiore al bisogno sociale;
sono in definitiva la base di tutta la crisi.
Una massa enorme di queste cambiali rappresenta soltanto
affari truffaldini che vengono ora finalmente a galla e scoppiano,
speculazioni fatte con capitale altrui e non riuscite.
Tutto questo sistema artificiale di ampliamento violento
non può essere risanato per il fatto che una banca fornisca
in carta a tutti gli speculatori il capitale che fa loro difetto.
Del resto tutto qui si presenta deformato,
perché in questo mondo di carta appaiono soltanto
lingotti, denaro sonante, banconote, cambiali, titoli.
                                                                                          [Karl Marx]
 
————————————————————————————————————————
————————————————————————————————————————
 
 
 
 
 
“Lenin, quando era in esilio, durante tutto l’inverno
dava da mangiare agli uccellini fuori della sua finestra.
Sono ridotti a questo, diceva, non hanno da mangiare
e non possono formare un sindacato”.

[Bertolt Brecht, Ridotti alla beneficienza]

1

   Durante la grande crisi del ‘29,
   al Central park di New York,
   piccioni offrivano
   briciole ai passanti.

                                 [Groucho Marx]

2

5 su 20 della “cordata patriottica” bramata da Berlusconi: da sinistra verso destra — Marco Tronchetti Provera, Salvatore Mancuso (sodale di Cuffaro), Carlo Toto (airone), Salvatore Ligresti, Roberto Colannino

Dell’indispensabilità dei capitani dell’economia

 Me-ti si faceva spesso beffe della favola messa in giro dai capitani dell’economia a proposito della loro indispensabilità.
Egli diceva: essi spiegano sempre ai lavoratori
che l’economia è spaventosamente complicata, lo è davvero,
ma solo perché ci sono loro a complicarla.
Sono essi infatti la massima complicazione.
La loro complicazione è la complicazione del disordine,
il loro lavoro è rivolto a mantenere ed aumentare
il disordine da cui traggono vantaggio.
Codesti capitani d’industria sono indispensabili solo per il disordine,
le loro idee sono preziose solo per lo sfruttamento.

                                                                                                         [Bertolt Brecht]

————————————————————————————————————————————————

{le parole che accompagnano questa recente “foto di famiglia” furono quelle che Gianfranco Ciabatti [cfr. Abc 32 – 1992] dedicò al capostipite di codesta specchiata progenie, in quella fortunata circostanza in cui Salvatore fu arrestato da “mani pulite” e incarcerato per la prima volta per corruzione e accusato anche di finanziamento illecito, colluso con altri, tra cui Berlusconi. Gianfranco morì appena dopo, in tempo per non vedere la “discesa in campo”  di Berlusconi: e nemmeno assistette alla storiaccia di Ligresti che si è ripetuta negli anni seguenti tante volte, sì che processi e condanne seguirono. Tra l’altro la sua condanna definitiva del 1997 previde la perdita dei “requisiti di onorabilità” richiesti per ricoprire altri incarichi dirigenziali, per cui lui riuscì a mettere i figli al suo posto. Il sollecito riconoscimento dei reati del compare di Berlusconi è perciò un dovuto omaggio alla tempestività di Gianfranco Ciabatti}

3

Le “belle famiglie”: Salvatore Ligresti con i figli

“La politica costa”.
Che vendono i politici?
Il segretario confederale
assolve il segretario federale:
“Ha passato i soldi al partito”.
Che ha passato il partito
a chi ha passato i soldi ai segretari?

[Gianfranco Ciabatti]

4

molti modi di uccidere

 Ci sono molti modi di uccidere.
Si può infilare a qualcuno un coltello nel ventre,
togliergli il pane, non guarirlo da un malattia,
ficcarlo in una casa inabitabile,
massacrarlo di lavoro,
spingerlo al suicidio,
farlo andare in guerra ecc.
Solo pochi di questi modi sono proibiti dal nostro stato.

                                                                  [Bertolt Brecht]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...